Concorsi culturali

Concorso Giovane Fotografia Italiana 2017

GFI webHa preso avvio l'edizione 2017 del concorso Giovane Fotografia Italiana, il progetto dedicato alla fotografia italiana emergente under 35.

Scadenza per l'invio delle candidature: 10 marzo 2017

Il concorso è promosso, nell'ambito della dodicesima edizione del festival Fotografia Europea (5 maggio - 9 luglio 2017), da GAI - associazione per il circuito dei Giovani Artisti Italiani, con la collaborazione di BJCEM - Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, CIRCULATION(S) - Festival de la jeune Photographie Europeenne di Parigi e Belfast Photo Festival, e dal comune di Reggio Emilia.

La nuova Call per Giovane Fotografia Italiana #05 "LOOP" si rivolge a giovani artisti italiani under 35 che potranno presentare un progetto  sul tema proposto inedito o realizzato negli ultimi due anni. Un comitato curatoriale, composto da Daniele De Luigi (curatore Giovane Fotografia Italiana), Carine Dolek (curatrice festival Circulation(s) - Festival de la Jeune Photographie Europeenne di Parigi) e Michael Weir (direttore e fondatore del Belfast Photo Festival), selezionerà sette giovani fotografi che avranno l'opportunità di esporre il loro progetto, in una prestigiosa sede del circuito del festival Fotografia Europea, organizzato dalla Fondazione Palazzo Magnani, entrando in contatto con i festival internazionali di fotografia Circulatin(S) di Parigi e Belfast Photo Festival.

I sette artisti selezionati per il progetto Giovane Fotografia Italiana potranno usufruire di: ospitalità (vitto e alloggio) nelle giornate inaugurali del festival Fotografia Europea a Reggio Emilia (5-7 maggio 2017); rimborso forfettario di € 500,00 per le spese di produzione delle opere, trasporto delle opere, viaggio personale, eventuale assicurazione privata delle opere; accesso gratuito alle mostre di Fotografia Europea 2017

Scarica il bando e il modulo di partecipazione.

TEMA LOOP - GIOVANE FOTOGRAFIA ITALIANA #05
La fotografia è diventata materia prima del paesaggio visivo e sociale in cui viviamo. Questa condizione ha spinto gli artisti a svincolarla dai limiti dell’hic et nunc: non più (soltanto) testimonianza di un attimo congelato nel fluire lineare del tempo, ma elemento in grado di vivere e rivivere in una circolarità temporale, quasi un organismo, soggetto a mutazioni di stato e significato al variare del contesto assegnato e dello sguardo di chi osserva. Le fotografie del passato ridisegnano il presente, le fotografie del presente re-interpretano il passato e immaginano il futuro. Tutte insieme contribuiscono ad alimentare un immenso archivio di immagini, che configura una nuova forma del sapere, non più rigidamente organizzato ma aperto e fluido. Gli artisti sono invitati a presentare un progetto che offra un contributo a partire da queste riflessioni. (www.fotografiaeuropea.it/concept-2017/)

Per ulteriori informazioni:

Cerca nel sito