Concorsi culturali

Premio Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana 2018 e Premio T Young

Premio medagliadoro architettura webIl Premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana 2018 è così ripartito:

  • Medaglia d’Oro all’opera: il premio viene assegnato per la qualità della progettazione, l’intelligenza ambientale e contestuale, la realizzazione e la capacità di innovazione tecnologica;
  • Premio Speciale all’opera prima: il premio si riferisce a un’opera prima di un progettista entro il compimento del quarantesimo anno d’età e intende porre in forte evidenza la nuova generazione che opera attivamente in Italia e all’estero;
  • Premio Speciale alla committenza: il premio intende porre l’attenzione sul ruolo fondamentale che la committenza pubblica e privata ha nella costruzione di un’opera di architettura e nella definizione di una differente qualità dello spazio fisico e sociale;
  • Medaglia d’oro alla carriera: un riconoscimento ai progettisti italiani la cui opera ha costituito un punto di riferimento nel panorama nazionale ottenendo, al contempo, il plauso della cultura architettonica internazionale;
  • Premio T Young Claudio De Albertis: un nuovo premio, istituito con l’obbiettivo di ricordare l’attenzione e l’impegno di Claudio De Albertis, destinato ad architetti e ingegneri italiani under 35 al 1 gennaio 2015 (nati il o dopo il 1 gennaio 1980) che si siano distinti come promettenti nel panorama nazionale o internazionale nel triennio 2015-2018 (compresi interni, allestimenti, scenografie, restauro e riconversione, paesaggi, giardini e materiali). Il comitato erogherà al vincitore un premio di 30 mila euro da utilizzare per formazione o progetti (adempimenti fiscali a carico del vincitore).

Sono inoltre previste sei Menzioni d’Onore relative alle seguenti sezioni:

  • Nuovi edifici: fanno parte di questa sezione i nuovi edifici realizzati, a uso privato e pubblico in zone urbane, suburbane ed extraurbane (residenze, scuole, impianti sportivi, municipi, musei, strutture sanitarie, uffici, spazi commerciali, impianti industriali, strutture per il tempo libero, edifici religiosi, ecc.);
  • Paesaggio e spazi urbani: progetti realizzati di parchi, giardini, piazze, aree di riqualificazione ambientale in zone urbane, suburbane ed extraurbane;
  • Infrastrutture: progetti realizzati di strade, ponti, gallerie, canali, linee e fermate metropolitane, linee ferroviarie, stazioni, aeroporti, porti, opere a rete per il trasporto dei materiali energetici, vitali e di scarico (oleodotti, gasdotti ed elettrodotti; acquedotti e fognature), ecc.;
  • Riconversione e restauro: progetti realizzati di riconversione edilizia relativi a grandi aree, quartieri ed edifici; progetti realizzati di restauro e ripristino di architetture storiche e contemporanee;
  • Allestimenti: progetti realizzati, riguardanti la valorizzazione temporanea di spazi urbani, infrastrutture, aree verdi, l’esposizione museale, artistica, commerciale;
  • Interni: progetti realizzati riguardanti la sistemazione definitiva di spazi interni di nuova realizzazione o preesistenti, ad uso pubblico o privato, a destinazione residenziale, commerciale, industriale, museale etc.

Come partecipare

Le candidature sono aperte fino al 31 marzo 2018. Sono previsti tre criteri di raccolta delle candidature: autocandidatura, segnalazione da parte degli adviser selezionati dalla Triennale, segnalazione da parte di Associazioni, Enti e Fondazioni riconosciuti.

Ecco i dettagli:

  • Autocandidatura: qualsiasi progettista (architetto e ingegnere) potrà autocandidare un proprio lavoro, oppure potrà autocandidarsi per il premio T Young;
  • Segnalazione da parte degli adviser: un gruppo di esperti (architetti, critici, direttori di riviste e centri per l’architettura) è stato invitato a segnalare delle opere meritevoli relative alle categorie del premio (la lista completa è consultabile sul bando). Ogni adviser può indicare fino a un massimo di 5 preferenze per i progetti e 1 preferenza per il premio De Albertis;
  • Segnalazione da parte di Associazioni, Enti e Fondazioni riconosciuti: possono essere inviate fino a un massimo di 10 preferenze, anche per il premio T Young Claudio De Albertis, per associazione/ente.

Per ulteriori informazioni e candidature
www.medagliadoro.org

Cerca nel sito

Questo sito utilizza i cookie. Cliccando il pulsante "Prosegui" accetti i nostri cookie, se non accetti i cookie il sito non funzionerà correttamente.