Strumenti di accessibilità

Professioni

Ufficio Stampa LAB: formarsi e lavorare come addett@ stampa

Ufficio Stampa LAB: formarsi e lavorare come addett@ stampa

Venerdì 16 e sabato 17 febbraio 2024 nuovo appuntamento a Parma di “Ufficio Stampa LAB" dedicato ai giovani che desiderano intraprendere la carriera di addetti stampa.

Patrocinato dal GI. PU. – Gruppo Giornalisti Pubblicisti – il corso pratico intensivo è in programma a Parma per venerdì 16 e sabato 17 febbraio 2024, con un piano formativo mirato a fornire strumenti e tecniche per ottenere le migliori pubblicazioni e servizi giornalistici sulla stampa cartacea, web, radio e tv.

Il laboratorio è pensato per studenti universitari, neolaureati, dipendenti pubblici e privati che si occupano di comunicazione esterna, associazioni, cooperative sociali, giornalisti in cerca di un secondo reddito o di un nuovo lavoro e tutti coloro che ritengono che formarsi in questo ambito sia diventato indispensabile per la propria attività.
Il lavoro di gruppo si alternerà a quello individuale: dalla costruzione della mailing list, alla redazione e invio del comunicato stampa, fino al follow up e raccolta della rassegna stampa.

Gli allievi saranno affiancati da un corpo docenti sempre più ampio, anche tramite un percorso personalizzato basato su consulenze create ad hoc. Insieme alla giornalista Francesca Caggiati – ideatrice del format – ci saranno Federico Casanova, Lamberto Colla, Gabriele Franzini, Gabriele Majo, Andrea Marsiletti, Pierangelo Pettenati e Arianna Torelli. Inoltre il fotografo e video reporter Enrico Zermani illustrerà l’efficacia di foto e video professionali da abbinare ai comunicati stampa e filmerà i momenti salienti della due giorni.

I due giorni di “Ufficio Stampa LAB” vedranno anche la partecipazione straordinaria di S.E. Mons. Carlo Mazza, vescovo emerito di Fidenza che parlerà di come comunicare il turismo religioso, dell'attore Fabrizio Croci per una lezione di dizione e di Roberto Zalambani a rappresentare il GI. PU e i giornalisti della stampa specializzata Unarga di cui è presidente nazionale. Non mancheranno infine i collegamenti in diretta radio con i giornalisti Michele Bianchi e Riccardo Negri di Radio Circuito 29.

Ufficio Stampa LAB è promosso da Nuova Editoriale soc. coop. e Associazione Esplora Aps, con il patrocinio del GI. PU.

Sono previste agevolazioni per studenti universitari e iscritti all’Ordine dei Giornalisti con la possibilità, tramite una stimolante challenge, di partecipare gratuitamente.

Diventa un Sustainability Manager - corso in partenza il 26/1/2024

Diventa un Sustainability Manager - corso in partenza il 26/1/2024

La sostenibilità non è più una scelta, ma una necessità imperativa, la crescita della popolazione, l’accelerazione dei cambiamenti climatici e l’esaurimento delle risorse naturali, ci pongono di fronte a sfide senza precedenti. In questo contesto, emergere come Sustainability Manager non è solo un passaggio per una carriera promettente, ma un fattore di eticità.

Partecipare al corso di CNA offre l’opportunità di acquisire competenze distintive in questo campo in rapida evoluzione. Sarà possibile imparare a identificare e implementare soluzioni innovative e a comunicare efficacemente l’importanza della sostenibilità.

Il percorso giunto alla sua seconda edizione, è fatto da un mix di lezioni in presenza (la prima e l’ultima) e on-line, per agevolare anche i lavoratori, e si sviluppa su una durata di 26 ore al termine delle quali verrà consegnata l’attestazione di partecipazione e frequenza.

Per partecipare è obbligatoria l’iscrizione secondo la modalità riportata nel PROGRAMMA.

Per info e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Corso Professionale di Recitazione a indirizzo Multimedia Performance - Accademia Proscenio

Corso Professionale di Recitazione a indirizzo Multimedia Performance - Accademia Proscenio

L’Accademia Proscenio di Parma promuove il corso Professionale di Recitazione a indirizzo Multimedia Performance rivolto a maggiorenni diplomati che desiderano formarsi come attori, intraprendendo o approfondendo un percorso umano e professionale nel campo dello spettacolo.

Il progetto si basa su una visione integrata della recitazione, che tiene conto delle sfide e delle opportunità offerte dal mondo multimediale. Infatti, oltre alle competenze specifiche del mestiere, come la consapevolezza di sé, del sistema corpo-voce-emozioni, un attore o un’attrice deve saper padroneggiare anche le abilità trasversali legate all’utilizzo di diversi media, come il cinema, la televisione e il doppiaggio. Il corso si propone di fornire una formazione completa e versatile e ha una durata biennale. All’interno del percorso, grazie alla collaborazione con Irecoop ER, è possibile conseguire la qualifica regionale di Attore.

Le materie di studio sono:

  • recitazione, movimento e teatro fisico, tecnica vocale, dizione, elementi di doppiaggio, drammaturgia, storia del teatro, recitazione davanti alla telecamera, recitazione in inglese, make up, introduzione al mondo del lavoro, devising.

La scuola prevede 50 ore di lezione mensili, così suddivise:

· 2 weekend (sabato e domenica), con una durata di 8 ore al giorno, per un totale di 16 ore settimanali,

· 2 settimane con orario flessibile: 11 ore di lezione alla settimana, da effettuarsi la domenica (8 ore di lezione) e durante la settimana (3 ore di lezione serale, divise in due o tre giorni infrasettimanali).

Chiunque voglia frequentare l’Accademia deve superare un’audizione iniziale a cui segue un colloquio motivazionale. I posti sono limitati a 20 allievi.

Per iscriversi alle audizioni è necessario inviare via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. il proprio curriculum formativo/professionale con foto e una lettera motivazionale.

I candidati selezionati riceveranno una mail di conferma con le indicazioni per sostenere l’audizione. Per maggiori informazioni visitare il sito dell’Accademia

ATA? No problem! Come candidarsi alle graduatorie ATA: requisiti e nuovi concorsi 2023-2024

ATA? No problem! Come candidarsi alle graduatorie ATA: requisiti e nuovi concorsi 2023-2024

Cosa devo fare per entrare nelle graduatorie ATA?
Fino a che età si può partecipare?
Quali sono i requisiti necessari?

Non preoccuparti, sei ancora in tempo!
Sono in arrivo le nuove posizioni per candidarti alle graduatorie personale ATA 2023-2024!

La domanda per essere inseriti nelle graduatorie personale ATA deve essere presentata per via telematica attraverso il servizio Istanze Online del Ministero dell'Istruzione e del Merito accessibile tramite la piattaforma POLIS (Presentazione On Line delle IStanze) entro i termini di scadenza.
Ricordati prima di effettuare la procedura di registrazione e abilitazione a cui si può accedere attraverso l’identità digitale SPID o con carta d'identità elettronica.
Segui le indicazioni come riportato sul sito del Ministero dell’Istruzione e tieni d'occhio le scadenze riportate sulle domande!

Per l’annualità 2023 - 2024 saranno banditi 4 nuovi concorsi:

  1. Concorso ATA, terza fascia per le graduatorie 2024/2027;
  2. Concorso ATA 24 mesi (prima fascia) per le graduatorie 2024/2025;
  3. Bando di concorso ATA DSGA facenti funzione;
  4. Bando di concorso ATA DSGA;

 

Il prossimo concorso 24 mesi per l'inserimento in graduatoria ATA di Terza fascia è previsto nel 2024.

Chi è in possesso dei requisiti per l’accesso ai profili del Personale ATA (A, A,; B – vedi tabella), può richiedere l’iscrizione nelle graduatorie d’Istituto di III fascia per svolgere incarichi di supplenza a tempo determinato.
La domanda prevede la scelta da parte del candidato di 30 istituzioni scolastiche appartenenti ad una medesima Provincia.
Ricorda che l'apertura delle iscrizioni alle graduatorie viene indetta con apposito decreto ministeriale ogni tre anni.

Possono partecipare tutti coloro che hanno età compresa tra i 18 e i 67 anni, anche senza esperienza, purché in possesso dei requisiti necessari differenti per ogni Area:

 

AREA

TITOLO


A

Collaboratore scolastico (CS):

 in tutte le scuole

  • Diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale
  • diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia
  • qualsiasi diploma di maturità, attestati e/o diplomi di qualifica professionale (3 anni) rilasciati o riconosciuti dalle Regioni



AS

Collaboratore scolastico addetto all'azienda agraria (CR), solo negli istituti agrari;

Diploma di qualifica professionale di :

1 Operatore agrituristico;

2 Operatore agro industriale;

3 Operatore agro ambientale;

Assistente Amministrativo (AA): 

in tutte le scuole

Diploma di maturità

Assistente Tecnico (AT): 

solo nelle scuole secondarie di II grado

Diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio secondo la tabella di corrispondenza titoli di studio/laboratori allegata al Bando;



B

Cuoco (CU): solo nei convitti/educandati

Diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina

Infermiere (IF): solo nei convitti/educandati

Laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di infermiere

Guardarobiere (GU): solo nei convitti/educandati

Diploma di qualifica professionale di Operatore della moda


D


Direttore dei servizi generali ed amministrativi (DSGA): in tutte le scuole

Laurea del vecchio ordinamento ovvero specialistica/magistrale in giurisprudenza; in scienze politiche sociali e amministrative; in economia e commercio o titoli equipollenti

 

 

Ma c’è una novità! Coloro che vogliono candidarsi come Operatori Scolastici (Area AS), Assistenti (Area B) e Funzionari (Area D) sarà richiesta, come titolo d’accesso, la Certificazione Internazionale di Alfabetizzazione Digitale. Sono esclusi solo i collaboratori scolastici.
Ciò implica che il possesso di un diploma o di un titolo di studio non sarà più sufficiente per l'accesso, e sarà necessario aggiornare la "vecchia" ECDL (Patente Europea del Computer) ai più recenti standard europei. Questa certificazione attesta le competenze intermedie nell'utilizzo degli strumenti per la comunicazione e la trasmissione dati (informatici, digitali e analogici), saranno sufficienti tutte le certificazioni riconosciute dal Miur (ad esempio EIPASS 7 Moduli User).

Per saperne di più puoi:
- visitare il sito istituzionale del Ministero dell’Istruzione e del Merito;
- rivolgerti a un sindacato;
- contattarci.


Visita il nostro per potrai rimanere aggiornato su scadenze e particolarità dei prossimi bandi nella nostra sezione Concorsi!

Hai detto MAD? Breve guida per presentare domanda dedicata agli aspiranti docenti

Hai detto MAD? Breve guida per presentare domanda dedicata agli aspiranti docenti

Se stai considerando l'opportunità di entrare nel mondo dell'insegnamento, potresti essere interessato a saperne di più sulla "Messa a Disposizione" (MAD) e sulle modalità di presentazione della domanda riferita all'a.s. 2023/2024.
 
Cos'è la "Messa a Disposizione per sostituzione Docenza?
E' una candidatura spontanea dell'aspirante docente che può essere presentata in tutte le scuole italiane per effettuare supplenze, in modo da garantire la continuità nell'istruzione degli studenti.  Se sei diplomato o laureato puoi inviare la domanda di disponibilità sia per i posti comuni (insegnamenti e discipline specifiche) che per quelli di sostegno. 
Le modalità di presentazione della domanda possono variare da un Istituto all'altro e possono dipendere dalla regione in cui si trova la scuola o l'ente educativo.
 
Ad ogni modo, ci sono alcune linee guida generali per presentare la MAD che è possibile seguire: 

  1. Contattare l'ente o l'istituzione presso cui si desidera presentare la domanda. Chiedi informazioni sulle posizioni disponibili e sui requisiti. Per individuare le istituzioni puoi consultare la pagina Miur Scuola in chiaro (https://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/), che ti permetterà di cercare le scuole, esaminare e confrontare le loro caratteristiche;
  2. Prepara la documentazione necessaria, in formato cartaceo e digitale, come Curriculum Vitae, copia dei tuoi titoli di studio e certificazioni pertinenti (ad esempio linguistiche, competenze digitali, corsi) E lettera di presentazione. InformaGiovani Parma, inoltre, offre consulenze specialistiche individuali pr aggiornare o creare cv e svolgere ricerca attiva nel mondo del lavoro. Potrai prenotare un appuntamento gratuito alla pagina dedicata sul nostro sito - https://informagiovani.parma.it/servizi/appuntamenti.html oppure contattaci.
  3. Compila un modulo di domanda, qui potrai trovare un possibile facsimile da utilizzare per il ruolo di sostegno o di insegnamento di materie. Alcuni Istituti preferiscono ricevere i documenti e la domanda in formato cartaceo oppure inserendo i file nel sistema dedicato. Ti consigliamo di ricercare le informazioni sul sito dell'Istituzione di tuo interesse. Ricorda di compilare il modulo di domanda per ogni Istituto o Ente a cui presenterai la messa a disposizione
  4. Dopo aver inviato la domanda, tieni d'occhio le comunicazioni dell'Ente o Istituzione. Potresti essere contattato per un colloquio durante tutto l'a.s. o per ulteriori fasi di valutazione, tramite mail o contatto telefonico.

 

Comune di Parma
Auroradomus