Strumenti di accessibilità

Eventi e Talk musicali

Strumento Voce: Orizzonti Armonici - masterclass musicale con Ernesto Marciante - 13/4/2024
Featured

Strumento Voce: Orizzonti Armonici - masterclass musicale con Ernesto Marciante - 13/4/2024

Il 13 aprile L'Accademia Centro Musicale Polivalente organizza una Masterclass di sei ore con Ernesto Marciante, un nome sulla bocca di chiunque, oggi, faccia musica. Grazie al suo ricco curriculum, una preparazione tecnica eccellente e una capacità comunicativa unica, si è affermato come un innovativo divulgatore musicale.

Canto, analisi armonica, composizione, cantautorato, analisi, ear training. Marciante è in grado di spiegare concetti complessi con una semplicità disarmante, rendendoli accessibili a chiunque.

Sarà una vera full immersion sulla voce, dagli aspetti tecnici, ritmici e armonici per poi, via via, entrare in profondità nella musica vera e propria: tonale, modale, musica vocale d’insieme, ear training, contemporary music e molto altro.

E' rivolta solo ai cantanti?
La masterclass “Strumento Voce: Orizzonti Armonici” è aperta a tutti coloro che desiderano scoprire le infinite caratteristiche tecniche ed espressive della voce. Ma...non è limitata ai soli cantanti: durante il percorso, verranno affrontate tematiche teorico-pratiche relative agli aspetti puramente musicali, indipendentemente dallo strumento suonato.

Partecipare ad una masterclass porta sempre ad un arricchimento personale, oltre alla opportunità di imparare da esperti del settore.

Clicca qui per prenotare il tuo posto

Traiettorie 2024 - XXXIV Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea - 10 aprile/21 novembre 2024

Traiettorie 2024 - XXXIV Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea - 10 aprile/21 novembre 2024

Per il trentaquattresimo anno la rassegna «Traiettorie» torna a colmare il panorama musicale di Parma con il suo consueto sguardo sull’universo musicale moderno e contemporaneo, confermandosi in questo campo una realtà che, alla prova dei fatti, è ormai fra le più rilevanti e prestigiose d’Europa.
Ideata e diretta da Martino Traversa, organizzata e promossa da Fondazione Prometeo, «Traiettorie» fin dalla sua prima e memorabile edizione del 1991 ha osservato con attenzione le forme della contemporaneità senza perderne di vista il legame con il passato e le manifestazioni più recenti, sempre privilegiando le linee portanti della musica cólta occidentale e sempre pronta a intercettare i migliori interpreti della sonorità moderna, sia ospitando acclarati nomi di livello internazionale, molti dei quali ormai amici da decenni della rassegna, sia individuando i giovani talenti più promettenti che si affacciano alla ribalta.

Quattro sono le location di Parma in cui dal 10 aprile al 21 novembre 2024 si snoderanno i concerti dell’edizione di quest’anno: alla consolidata collaborazione con Comune di Parma e Fondazione «Arturo Toscanini» si aggiunge il ritorno di quella con la Fondazione Teatro Regio, che offriranno i propri spazi rispettivamente di Casa della Musica e Casa del Suono, del Centro di Produzione Musicale «A. Toscanini» di viale Barilla (accanto all’Auditorium Paganini) e del Teatro Regio, già legato in passato a momenti storici della rassegna: tutti segni che ribadiscono l’efficacia dell’intreccio fra le realtà che più contribuiscono alla reputazione e alla sostanza culturale della città.

Dopo la scorsa edizione che ha omaggiato la musica mitteleuropea, quest’anno il cartellone mette a fuoco la cultura musicale moderna della Francia, un Paese che ha contribuito in forme decisive a far vincere alla musica del Novecento molte delle sue battaglie e che ne ha dettato le linee principali: la pienezza del concetto di suono, il serialismo, la scomposizione del suono in parametri, l’opera aperta.

Non solo queste tendenze, ma anche e in misura non marginale quelle che negli ultimi decenni hanno proposto dalla Francia strade alternative alla modernità sono rappresentate nei programmi dei concerti di questa edizione della rassegna, che prenderà il via mercoledì 10 aprile al Ridotto del Teatro Regio con un recital del flautista Matteo Cesari, a cui farà seguito martedì 16 aprile alla Casa della Musica una serata con il pianista Ciro Longobardi, da anni strettamente legato a «Traiettorie» non solo come solista ma anche come pianista di Ensemble Prometeo, creato e ospitato in residenza dalla Fondazione Prometeo.

Sette dei recital solistici in programma nel cartellone della rassegna 2024 sono raccolti nella prima parte del cartellone, fra aprile e giugno. Dopo Cesari e Longobardi sarà infatti la volta dei due «Mini concerts», formula costituita da concerti solistici della durata di mezz’ora che negli ultimi due anni hanno raccolto un entusiastico riscontro di pubblico: mercoledì 8 maggio alla Casa del Suono si susseguiranno un recital del giovane contrabbassista Rocco Castellani e uno del fisarmonicista Carlo Sampaolesi.
Maggio e giugno saranno comunque all’insegna del pianoforte, con tre solisti di spicco alla Casa della Musica: martedì 14 maggio Emanuele Torquati, martedì 21 maggio Orazio Sciortino e mercoledì 5 giugno Lorenzo Soulès, quest’ultimo vincitore del XV Concorso pianistico internazionale di Orléans, istituzione con cui «Traiettorie» collabora proficuamente da alcuni anni portando a Parma i vincitori o i solisti che si sono particolarmente segnalati durante la competizione. Comune denominatore nei programmi di questi tre pianisti è la presenza di brani di Olivier Messiaen, in cui sembra coagularsi una sorta di equilibrio fra il gusto per il suono così spiccatamente francese fin dai tempi di Debussy e i percorsi più recenti di soluzione della modernità rivolti a un accorto recupero del passato.

Gli ultimi due recital solistici sono sistemati dopo la pausa estiva: il violista marsigliese Laurent Camatte alla Casa della Musica martedì 1° ottobre e il ritorno di uno dei grandi nomi del pianismo internazionale, Pierre-Laurent Aimard, che sarà ospitato a Teatro Regio mercoledì 6 novembre.
Dei cinque concerti per ensemble di questa edizione, due sono ospitati al Centro di Produzione Musicale «A. Toscanini»: mercoledì 25 settembre, debutta a «Traiettorie» l’Ensemble Cairn mentre domenica 17 novembre torna l’Ensemble Prometeo, come sempre diretto da Marco Angius.
Al Ridotto del Teatro Regio, giovedì 24 ottobre arriverà per la prima volta a «Traiettorie» il giovane Quatuor Tana mentre il giovedì successivo (31 ottobre) sarà la volta di Court-circuit, che invece a «Traiettorie» torna per la settima volta.
Dopo il consueto appuntamento di musica acusmatica (martedì 12 novembre) alla Casa del Suono -un’espressione musicale che nelle ultime edizioni della rassegna è stata premiata da un crescente interesse del pubblico - la rassegna si chiude giovedì 21 novembre con un’altra consolidata collaborazione, quella con il Conservatoire national supérieur de musique et de danse de Paris, di cui la rassegna ospita anche quest’anno i giovani interpreti di Ensemble Next.

Nel programma non mancheranno prime italiane e assolute e la rassegna sarà arricchita da una serie di iniziative collaterali, tra cui un corso introduttivo sulla musica moderna e contemporanea gratuito a cura dello storico della musica Giuseppe Martini.

Come sempre, l’immagine portante di «Traiettorie» è un’opera figurativa di un artista contemporaneo: l’edizione di quest’anno è rappresentata da «Arctic National Wildlife Refuge, Alaska» un bianco e nero del 2009 del grande fotografo brasiliano Sebastião Salgado che mette in luce la bellezza e la fragilità della natura.

La realizzazione di «Traiettorie», partner di Italiafestival, sarà possibile grazie al sostegno di: Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma - Casa della Musica, Fondazione Teatro Regio, Fondazione “A. Toscanini”, Università degli Studi di Parma, Fondazione Monteparma, Chiesi Farmaceutici, Ernst von Siemens Music Foundation, Symbolic, Sina Hotel Palace Maria Luigia, TEAMWORK. Alle ormai pluriennali collaborazioni con Rai Radio3 e Magazzini Sonori come media partner si aggiunge quest’anno quella con Universal Edition.

Ensemble di Fiati e Duo di fisarmoniche all’Auditorium del Carmine - ingresso libero 8 e 9 aprile

Ensemble di Fiati e Duo di fisarmoniche all’Auditorium del Carmine - ingresso libero 8 e 9 aprile

Due nuovi appuntamenti con la musica offerti alla città dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma.

Lunedì 8 aprile alle 18.00, nell’Auditorium del Carmine, si terrà il Concerto dell’Amalgalis Duo, duo di fisarmoniche formato da Ewa Grabowska-Lis e Daniel Lis che interpreteranno musiche di Antonio Vivaldi, Gabriel Fauré, Andrzej Krzanowski, Johann Sebastian Bach, Blazej Dowlasz, César Franck, Astor Piazzolla, Pedro Iturralde, Boris Karlov. I due musicisti polacchi, formatisi presso l’Accademia di Musica “Karol Szymanowski” di Katowice, saranno a Parma in occasione di una masterclass rivolta agli studenti del Conservatorio di Parma. Il concerto è aperto liberamente al pubblico.

Martedì 9 aprile alle 20.30 si svolgerà invece il penultimo appuntamento della stagione “I Concerti del Boito”. In scena l’Ensemble di fiati del Conservatorio di Parma diretto da Petr Zejfart, per interpretare “I capolavori di due secoli”: verranno infatti messe a confronto musiche di Wolfang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven e Igor Stravinskij. L’ensemble è formato da studenti e docenti del Conservatorio: Jennifer Piazza, Calogero Fiannaca (clarinetti), Elia Messercola, Prof.ssa Elisa Bognetti (corni), Davide Tomasoni, Benedetta Pozzi (fagotti), Luca Haidar, Simone Calanca (tromba), Filippo Nidi, Daniele Nardi (trombone).

Entrambi gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito.

Per informazioni e programma completo: www.conservatorio.pr.it

 

TAM-TAM di Musicom - Talk su Musica e Disabilità con concerto live de i Soundcolor - 28/3/2024
Featured

TAM-TAM di Musicom - Talk su Musica e Disabilità con concerto live de i Soundcolor - 28/3/2024

I TAM-TAM di Musicom sono tornati!!

Giovedì 28 marzo alle ore 17 presso strada Melloni 1/b si terrà un nuovo TAM-TAM che avrà il titolo Musica accessibile e Disabilità - Innovazione e prospettive educative e sarà incentrato sull’inclusività e l’accessibilità alla musica dedicato alle persone con disabilità.

Nello specifico, l’incontro verterà sulle metodologie adattive e strumenti accessibili per far fronte alle diverse difficoltà che persone con particolari esigenze possono incontrare nello studiare musica.

Michele Russano, educatore musicale speciale, illustrerà il metodo finlandese Figurenotes, un sistema di notazione musicale innovativo e semplice che consente ai musicisti disabili di imparare, suonare, esibirsi e comporre a tutti i livelli, ed è utilizzato in tutto il mondo per rendere la musica più accessibile e piacevole.
Sarà possibile provare e sperimentare strumenti musicali innovativi, quali lo Skoog, Spechdrums e The Beamz, che permettono a tutte le persone con disabilità di esplorare le opportunità creative musicali.

A seguire, per il format esibizioni live Melloni Sofà, con allestimento a cura di Di Mano in Mano, si esibirà il gruppo Soundcolor che ha seguito e utilizza questo metodo educativo.

Incontro libero e gratuito con aperitivo offerto da Informagiovani.

Vi aspettiamo!

Settimana della Musica Antica - celebrazione de l'anniversario di nascita di J.S. Bach - dal 21 al 27 marzo ingresso gratuito

Settimana della Musica Antica - celebrazione de l'anniversario di nascita di J.S. Bach - dal 21 al 27 marzo ingresso gratuito

Per celebrare la Settimana della Musica Antica e rendere omaggio all’anniversario della nascita di Johann Sebastian Bach (21 marzo 1685), il Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma organizza tre concerti straordinari dedicati all’arte del grande compositore tedesco e alla musica barocca in senso più ampio.

Gli appuntamenti si terranno dal 21 al 27 marzo 2024 nell’Auditorium del Carmine e nella chiesa di San Rocco di Parma, realizzati in collaborazione con l’Associazione Culturale San Rocco, tutti a ingresso libero e gratuito.

Occasione rara, quella offerta dal concerto di apertura “The Fab 4 – Concerti a 4 Clavicembali” (giovedì 21 marzo 2024, ore 21.00 – Auditorium del Carmine) il cui titolo recupera scherzosamente l’appellativo dei Beatles “i favolosi quattro” per attribuirlo all’ensemble di quattro clavicembali che sarà al centro di questo appuntamento. Il programma ruota infatti quasi per intero attorno a composizioni per quattro clavicembali e archi, di cui una scritta in stile vivaldiano appositamente per l’occasione da Alessandro Ciccolini (docente di violino barocco del Conservatorio di Parma) e due trascrizioni di concerti di Vivaldi, una di J.S. Bach e una dello stesso Ciccolini. Gli interpreti saranno Francesco Monica, Laura Savigni, Davide Zanasi, Luca D’Abate (clavicembali) con l’Ensemble PAR.M.A. – Parma Musica Antica, formato da allievi e docenti del Conservatorio di Parma.

Altrettanto preziosa l’opportunità offerta dal concerto del 24 marzo ore 17.00 nella chiesa di San Rocco dal titolo “Concerto Grosso” che, nello spirito di Arcangelo Corelli che impiegava orchestre di grandissime dimensioni, vedrà coinvolti più di 60 elementi, non solo studenti e docenti del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” ma anche ex studenti e ragazzi provenienti da altri Conservatori italiani, per interpretare musiche di A. Corelli, G. Meneghini, F.S. Geminiani, G. Torelli. L’evento è l’esito della terza edizione del Laboratorio di orchestra barocca a cura del prof. Alessandro Ciccolini.

A tutto Bach, infine, con l’appuntamento del 27 marzo alle 21.00 nella Sagrestia nobile della chiesa di San Rocco, “J.S. Bach: le musiche per flauto, violoncello e clavicembalo” in cui le classi di flauto della Prof.ssa Elena Cornacchia, di violoncello del Prof. Michele Ballarini e di clavicembalo del Prof. Francesco Baroni si uniranno per dare vita a un concerto dal carattere intimo e cameristico.

L’ingresso a tutti gli appuntamenti è libero e gratuito. Per maggiori informazioni: www.conservatorio.pr.it.

 

21 MARZO – 27 MARZO 2024

Parma, Auditorium del Carmine / Chiesa di San Rocco - Ingresso libero

Giovedì 21 marzo 2024, ore 21.00 – Auditorium del Carmine

THE FAB 4 – CONCERTI A 4 CLAVICEMBALI

Francesco Monica, Laura Savigni, Davide Zanasi, Luca D’Abate, clavicembali

Ensemble PAR.M.A. – Parma Musica Antica

Musiche di J.S. Bach, A. Vivaldi, A. Ciccolini

 

Domenica 24 marzo 2024, ore 17.00 – Chiesa di San Rocco

CONCERTO GROSSO

Ensemble Par.M.A. – Parma Musica Antica

Alessandro Ciccolini, Maestro concertatore

Musiche di A. Corelli, G. Meneghini, F.S. Geminiani, G. Torelli

 

Mercoledì 27 marzo 2024, ore 21.00 – Sagrestia nobile della Chiesa di San Rocco

J.S. BACH: LE MUSICHE PER FLAUTO, VIOLONCELLO E CLAVICEMBALO

Classe di flauto della Prof.ssa Elena Cornacchia

Classe di Violoncello del Prof. Michele Ballarini

Classe di Clavicembalo del Prof. Francesco Baroni

Musiche di J.S. Bach

Comune di Parma
Auroradomus