Strumenti di accessibilità

Eventi & Iniziative

Maggio dei Libri 2024 - dal 2 al 31 maggio 2024

Maggio dei Libri 2024 - dal 2 al 31 maggio 2024

Eventi, letture, festival letterari e molto altro ancora: a Parma arriva un mese intero che promuove piacere e opportunità di lettura. Parma si prepara per una grande edizione del “Il Maggio del Libri”, con un fitto programma di appuntamenti per tutte le età, da laboratori creativi a presentazioni di libri, da reading a incontri con autori, a cura delle Biblioteche del Comune di Parma in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e la partecipazione degli aderenti al Patto di Parma per la Lettura.

Il claim del Maggio dei Libri 2024 è “Se leggi ti lib(e)ri…”: liberare la creatività in nome della lettura e cimentarsi nell’organizzazione di iniziative che coinvolgano le persone più diverse, portando i libri nella quotidianità e il più possibile fuori dai loro contesti tradizionali.

“Il Maggio dei libri” è infatti una campagna nazionale di promozione alla lettura, giunta alla sua 14° edizione, organizzata dal Centro per il libro e la lettura (Ministero della Cultura) in collaborazione con l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, che, attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, intende favorire e stimolare l’abitudine alla lettura, considerata elemento chiave della crescita personale, culturale e sociale, strumento di conoscenza e consapevolezza.

Link al Programma Completo

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sotto il cielo dipinto di stelle - Visite Guidate  all’abside e agli affreschi di San Francesco del Prato

Sotto il cielo dipinto di stelle - Visite Guidate all’abside e agli affreschi di San Francesco del Prato

Per la sua seconda edizione  il monumero gotico rappresentato dalla chiesa di San Francesco del Prato mette a disposizione la possibilità di visite guidate in sospensione, tramite i ponteggi installati per i lavori di restauro, per poter ammirare da vicino gli affreschi ritrovati durante le recenti opere di restaurazione dell'abside della chiesa.

Le visite guidate termineranno a giugno 2024

Per maggiori informazioni visitare la pagina dedicata del sito

Democracy Festival a Parma - partecipazione giovanile ed eventi artistici e musicali sabato 20 aprile

Democracy Festival a Parma - partecipazione giovanile ed eventi artistici e musicali sabato 20 aprile

Sabato 20 aprile il Consiglio Nazionale dei Giovani organizza a Parma, città tra le cinque finaliste per il Premio Capitale europea dei Giovani 2027, il Democracy Festival, una giornata di partecipazione e scambio all’insegna dell’Unione Europea.

Salute mentale, partecipazione democratica, opportunità lavorative, valutazione di impatto, crisi climatica e sostenibilità e inclusione sociale sono i temi che saranno affrontati tra workshop, simulazioni e giochi di ruolo, concerti e momenti dedicati all'arte e alla cultura.

L’evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Parma, all'interno del progetto MEET, coordinato dallo European Youth Forum e finanziato dall'Unione Europea.

Per l’occasione l’Informagiovani parteciperà all’evento tramite due canali creativi, quello musicale e quello artistico.

PROGRAMMA DELL'EVENTO

- Simulazione Parlamento Europeo per 150 ragazzi, ore 9-13 al Ridotto del Regio;

- Finissage della mostra “Ritratti in Musica” di Mina Tedesco*, ore 15-18 all’Informagiovani in Strada Melloni 1/b

Ultime ore per visitare l'esposizione di ritratti realizzati a carboncino dalla giovane artista. Il progetto espositivo nasce dalla collaborazione con lo sportello Musicom dell'informagiovani come occasione per dare spazio all'espressivita' attraverso l’esposizione di una giovane artista che ha raffigurato i volti di personaggi che hanno fatto la storia della musica degli anni ‘80 e ‘90. La musica come espressione dei diritti è il filo conduttore che lega questa esposizione al tema più ampio del Democracy Festival, occasione per condividere e costruire nuovi legami e connessioni;

- Dibattiti aperti, ore 16 in Piazza Garibaldi;

- Proiezione del docufilm La Bussola, ore 19:30 Portici del Grano;

- Esibizioni live di band iscritte al DataBand di Musicom e in collaborazione con Mind for Music, dalle 16 alle 23 in Piazza Garibaldi:

IF suona THE KEITH JARRETT AMERICAN SONGBOOK - JAZZ

Diplomato al conservatorio di Parma in chitarra Jazz Igor Fornaciari rielabora per quartetto con due chitarre, contrabbasso e batteria alcune composizioni del quartetto americano di Keith Jarrett.

AlberiNoi - INDIE POP

AlberiNoi e un duo pop di Parma composto da Edo, studente di medicina e contadino, e Bottio, medico. La loro musica si presenta dolce, con strutture popolari e testi che accarezzano la loro personalità. La natura è la fonte principale d'ispirazione per il progetto, che fa sua l'importanza di saper aspettare le cose, apprezzando il viaggio e non solo la meta. Il duo si presenta energico, caloroso ed in grado di trascinare le persone, in particolare durante i live.

PAILLE - R&B/Neo Soul

Tastiere Tra ritmi e sonorità legate alla black music i "Paille" spaziano tra NeoSoul, RnB fino ad arrivare al pop contemporaneo. Propongono cover e pezzi inediti reinterpretandoli attraverso l'utilizzo di strumenti come l'Mpc (Drum Machine) e sintetizzatori. Il loro repertorio attinge da artisti come D'Angelo, Lauryn Hill, Tom Misch e FKJ

CLOD LA LEGGENDA - HIP HOP

Giovane liricista parmigiano che si è avvicinato presto all’arte in molte delle sue forme, tra musica, teatro, radio e poesia. Lui e Piko ( produttore e musicista ) sono pronti a deliziarci con uno show ricco di tecnica e flow.

PSM4M - Jazz Funky

PSM4M offre un omaggio vibrante alla tradizione jazzistica degli anni '60 e '70, attingendo all'energia e alla creatività di gruppi iconici come i Weather Report, il virtuosismo di Michael Brecker e la genialità di Herbie Hancock, creando così un'esperienza musicale coinvolgente e unica.

Vi aspettiamo al Democracy Festival per celebrare la musica, l’arte e la democrazia!

 

*Bio Mina Tedesco

Mina Tedesco, nata a Ravenna nel 1991, cresce tra l'Emilia-Romagna e la Puglia. Dopo la laurea in Farmacia, si trasferisce a Parma per lavorare in un'azienda farmaceutica. Gli studi ed il lavoro la portano a percorrere una strada estremamente lontana dalla creatività, anche se fin dai suoi primi anni di vita ha sempre mostrato una naturale indole per tutto ciò che riguarda l'arte. A soli due anni era già chiaro il suo amore per il disegno, una passione che ha coltivato crescendo e che non ha mai abbandonato. Ha sperimentato varie tecniche, dai dipinti ad olio alle illustrazioni ad acquerello, ma sicuramente lo stile che più la rappresenta è il disegno a carboncino. Con le sue illustrazioni ha partecipato alla terza e quarta edizione dello Stradario Parmigiano a Vignette, un progetto della Fondazione Matteo Bagnaresi Onlus. Nel 2023 è stato pubblicato il suo primo romanzo Il Labirinto di Ecate dalla casa editrice Giovane Holden Edizioni. Tra le espressioni d'arte che adora non può mancare la musica, e così nasce la serie di ritratti a matita e carboncino degli artisti iconici della scena rock, post-punk e metal, che con i loro dischi hanno fatto da colonna sonora alla sua vita.

Concerto di Liberazione gratuito con  DARGEN D’AMICO - 25/4/2024 ore 21

Concerto di Liberazione gratuito con DARGEN D’AMICO - 25/4/2024 ore 21

Come da tradizione, il 25 Aprile si torna di nuovo in piazza Garibaldi per un grande concerto di Liberazione!

Quest’anno sarà la volta di Dargen D’Amico: rapper, cantautore e produttore, rappresentante eclettico e poetico della scena cantautorale italiana contemporanea.

Il Concerto del 25 Aprile, da sempre, è vissuto come un momento di forte partecipazione civile ed è un segnale fra i più significativi della vitalità e vivibilità della Città.

Il ricorso alla musica popolare in questi momenti di memoria e riflessione collettiva, è senza dubbio il più efficace strumento di comunicazione, inclusione e coesione sociale. La musica dal vivo crea contesti di socialità e aggregazione, ha il potere di connotare questo momento di festa come esperienza a forte valenza culturale e simbolica, regala emozioni, avvicina e unisce giovani e anziani in un abbraccio ideale che si fonda sui temi della Libertà, della Resistenza e della Memoria.

Nel nostro presente drammatico in cui le conseguenze delle guerre nel mondo, della crisi climatica e delle varie tensioni sociali si ripercuotono sulle comunità, questo evento grazie all’espressività e ad un linguaggio diretto a tutte e tutti, è imprescindibile per ribadire e dar voce ai valori di democrazia e partecipazione scaturiti dalla lotta di Liberazione contro il nazifascismo, essenziali nel continuare a curare e mantenere un’identità forte di natura comunitaria.

Mente una moltitudine di giovani canta balla e applaude insieme Dargen D’Amico, noi siamo ancora un popolo. Anche per questo c’è il 25 Aprile, per dire ad alta voce cessate ogni guerra, per una Pace giusta e salviamo il Pianeta.

La manifestazione è a cura del Comune di Parma con il contributo della Regione Emilia-Romagna ed il coinvolgimento del Comitato per la celebrazione della Resistenza e Liberazione, grazie all’organizzazione di CAOS Organizzazione Spettacoli e Arci Parma. L’iniziativa si inserisce in un ampio programma legato al 25 aprile illustrato nel corso della conferenza stampa in Comune.

L’appuntamento, a ingresso gratuito, è per giovedì 25 aprile alle 21:00 in Piazza Garibaldi.

Per info: 0521 7062 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DARGEN D’AMICO. Nel suo percorso dieci album, tra cui due episodi che hanno cambiato la storia dell’hip hop italiano: “Musica senza musicisti” (2006) e “Di vizi di forma virtù” (2008). Ha spostato i confini di genere fondendo il rap con la musica colta italiana. Uno stile unico caratterizzato dalla destrutturazione del linguaggio e da giochi di equilibrio tra i sensi delle parole. Ha ripetutamente collaborato con Fedez, Fabri Fibra, Marracash, Rkomi, Benny Benassi, Enrico Ruggeri, 883 e Tedua, solo per citarne alcuni. È stato inoltre giudice di “X Factor” per due anni consecutivi, nel 2022 e nel 2023. Il suo nuovo album “Ciao America” è uscito lo scorso febbraio, il progetto discografico include anche il brano “Onda alta” con il quale Dargen D’Amico ha partecipato alla 74° edizione del Festival di Sanremo e ha dato inizio a un progetto complesso costruito intorno all’essere umano. È stato giudice di “X Factor” per due anni consecutivi, nel 2022 e nel 2023. Ha partecipato a Sanremo con brani certamente tra i più apprezzati da pubblico e critica.

PARMA 360 Festival della creatività contemporanea - HOME DEUS, dal 6 aprile al 19 maggio
Featured

PARMA 360 Festival della creatività contemporanea - HOME DEUS, dal 6 aprile al 19 maggio

HOMO DEUS è la parola chiave dell’ottava edizione di PARMA 360 Festival della creatività contemporanea, a cura di Chiara Canali e Camilla Mineo, in programma a Parma dal 6 aprile al 19 maggio 2024.

In un’epoca di grande prosperità per le civiltà occidentali, ma al tempo stesso di recente instabilità, l’umanità del futuro dovrà affrontare nuove problematiche legate al cambiamento climatico, al mutamento dell’habitat, alla gestione delle risorse. Yuval Noah Harari, uno dei più grandi intellettuali, filosofi e divulgatori contemporanei, nel suo saggio “HOMO DEUS. Breve storia del futuro” ha preannunciato alcune delle sfide che daranno forma all’umanità XXI secolo, dalla robotica alla biotecnologia, dalla ingegneria genetica all’Intelligenza Artificiale.

Attraverso le opere di alcuni tra i più importanti artisti contemporanei, le mostre del festival indagheranno tematiche legate al superamento della dimensione antropocentrica dell’uomo in favore di una visione tecno-umanistica (o trans-umanista) e datocentrica. L’Homo Sapiens, così come lo conosciamo ora, ha ormai esaurito il suo percorso storico e, sostituito dall’Homo Deus, dovrà mettere queste nuove tecnologie al servizio del progresso scientifico per la sopravvivenza biologica e spirituale dell’uomo.

Cinque grandi mostre di pittura, scultura, illustrazione, arte digitale e nuovi media sono allestite in dialogo con chiese e palazzi storici della città di Parma, in un percorso diffuso sul territorio che ha come obiettivo quello di valorizzare il patrimonio storico-artistico della città e di proporre al pubblico inedite visioni e prospettive della creatività contemporanea.

Promosso dalle associazioni culturali 360° Creativity Events ed Art Company, PARMA 360 Festival ha ricevuto il patrocinio e il contributo del Comune di Parma, il patrocinio della Regione Emilia-Romagna ed è sostenuto da un’ampia rete di partner pubblici e privati.

INFORMAZIONI

ORARI MOSTRE: da venerdì a martedì e festivi 11 – 20

Galleria San Ludovico, Borgo del Parmigianino 2/A 

  • HUMANOID di Emanuele Giannelli

Palazzo Pigorini, Strada Repubblica 29/A

  • Survival di Piero Gilardi
  • L'opera d'arte nell'epoca dell'AI

Torrione Visconteo, Via dei Farnese 23

  • L'opera d'arte nell'epoca dell'AI

ORARI MOSTRE: da venerdì a martedì 10 - 13 e 15 - 19. Chiuso il 25 aprile e il 1° maggio

Laboratorio Aperto del complesso di San Paolo, Vicolo delle Asse 5

  • The Space Between

 

Per info e biglietti clicca qui

CONTATTI:
www.parma360festival.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Comune di Parma
Auroradomus